Il Borgo medievale di Savignano sul Panaro 

Oggi vi portiamo alla scoperta del  piccolo borgo di Savignano sul Panaro situato sulle dolci colline modenesi, immersi nei vigneti e frutteti.

All’interno del Borgo spicca il Castello nato per essere una fortezza, un luogo di guardia sul fiume Panaro. Questo luogo è stato conteso ripetutamente nel corso della sua storia da Bologna e Modena trovando una tregua soltanto a partire dal 1360 quando divenne proprietà degli Estensi.

La struttura originaria del Castello, con pianta romboidale, sorgeva sulla sommità del colle, negli anni ampliata e fortificata con tre ordini di mura e torri, dove ora sorge la Chiesa Parrocchiale.

foto dell’antico borgo di Savignano sul Panaro

Il borgo è stato riportato all’antica bellezza in seguito ad un intervento conservativo eseguito negli anni  tra il 1980 e 1990, oggi è uno dei borghi più affascinanti della provincia modenese.

Cosa visitare

Piazza Zanantoni è suddivisa in due sezioni: la parte superiore racchiusa da un muro di sassi e la parte inferiore dove fino al 1922 vi era la Fossa Castellana.

L’oratorio di San Rocco costruito nel 1631 dopo aver superato il pericolo della pesta; è stato ristrutturato negli anni ’70 del secolo scorso.

Oratorio di San Rocco – Savignano sul Panaro

Via Arsenio Crespellani è la strada di accesso al Castello con un pavimento in ciottoli di fiume che si snoda attraverso il borgo fino alla Chiesa Parrocchiale. La torre in sasso che si attraversa un tempo era dotata di ponte levatoio.

Ingresso al borgo di Savignano sul Panaro

All’interno del borgo sono presenti case molto antiche oggi ristrutturate posizionate sulla vecchia cinta muraria difensiva.

Savignano sul Panaro

Al n. 8 di Via Crespellani si trova un fabbricato sulla sinistra, denominato “Casa di Matilde” in quanto una leggenda vuole che la Contessa Matilde di Canossa vi abbia soggiornato . Il Corpo degli edifici termina con la torre detta “Torre del Cappellano” una delle torri a difesa dell’antica cinta muraria.

Torre del Cappellano – Savignano sul Panaro

Proseguendo lungo Via Crespellani ci si imbatte in una imponente struttura edilizia detta “Casa del Capitano” o “del Vescovo” che presenta tracce di affreschi fra cui una stemma della famiglia dei Contrari, la famiglia che conquistò la Signoria di Savignano nel 1409 (la vicenda è ricordata ogni anno durante la manifestazione storica “La Lotta per la Spada dei Contrari”).

La via Crespellani termina in uno spiazzo dove inizia una grande scalinata in mattoni costruita nel 1984 al posto della precedente più piccola.

Scalinata di accesso alla chiesa parrocchiale di Savignano sul Panaro

Nel punto più elevato del Castello sorge la Chiesa Parrocchiale dedicata a Santa Maria Assunta. La chiesa venne fu costruita tra il 1746 e il 1750 al posto dell’antica chiesa di cui si ha testimonianza in alcuni documenti del 1027 e del 1033. Recentemente, grazie ad un restauro conservativo degli affreschi, la chiesa parrocchiale è stata  riportata all’antica bellezza.

Chiesa di Santa Maria Assunta – Savignano sul Panaro

All’interno della Chiesa si possono ammirare opere pittoriche e decorative: dalla Via Crucis in terracotta policroma di scuola bolognese della prima metà del XVIII secolo, ai dipinti in olio su tela  del pittore bolognese Pier Paolo Varrotti (1686 – 1752), del pittore modenese Francesco Vellani, il più vivace dei pittori modenesi del Settecento; agli affreschi del pittore Ugo Lucerni, autore anche, del restauro conservativo del 1925.

Chiesa di Santa Maria Assunta – Savignano sul Panaro
Chiesa di Santa Maria Assunta – Savignano sul Panaro

Il nuovo campanile è stato costruito nei primi anni del 1800 e terminato nel 1813 al posto del piccolo cimitero che si trovava nell’attuale sagrato, fu costruito utilizzando materiali delle vecchie mura.

Come raggiungere il borgo

Savignano sul Panaro si trova tra la provincia di Bologna e la provincia di Modena, dista circa una ventina chilometri da Modena e trenta da Bologna.

Se arrivate da Bologna, prendendo la nuova bazzanese trovate l’uscita Savignano sul Panaro, raggiunto il paese seguite le indicazioni per il borgo medievale.

Cosa visitare nei dintorni

Nella provincia di Modena, nelle vicinanze si trova la città di Vignola, importante per la produzione delle ciliegie. Invece nella provincia di Bologna proprio a confine si trova il Comune di Valsamoggia, dove potrete visitare alcuni borghi ed effettuare trekking.

Ti potrebbero interessare questi articoli sulla Valsamoggia

Il borgo di Oliveto

Il borgo dell’Abbazia di Monteveglio

I calanchi di Montemaggiore

6 pensieri riguardo “Il Borgo medievale di Savignano sul Panaro 

  1. Questo me lo segno. Io capito spesso dalle parti di Modena e sono sempre in cerca di nuove gite!
    Magari da abbinare a Vignola.
    Che poi se non erro le zone di Vignola e dintorni dovrebbero essere zona di borlenghi, quindi ci sta una gita gastronomica!! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...