Burano, Torcello e Murano

By Cristina

In occasione della nostro viaggio alla scoperta della laguna veneta abbiamo dedicato una giornata intera alla visita delle tre isole lagunari più “famose”: Burano, Torcello e Murano.

Per noi la partenza è stata dal Lido e con il traghetto n. 14 abbiamo raggiunto Burano. Da qui con il traghetto n. 12 abbiamo raggiunto prima Torcello e poi Murano. Anche da Venezia queste isole sono facilmente raggiungibili, si può prendere il traghetto n. 12 da Fondamenta Nuove ed il giro sarà al contrario, prima Murano, poi Torcello ed infine Burano (per info sui mezzi di trasporto http://actv.avmspa.it/it)

laguna veneta
laguna veneta

Da Venezia tantissimi tour organizzati partono alla volta di queste isole, personalmente abbiamo deciso di effettuare l’escursione in autonomia, senza vincoli di orario, soffermandoci nei luoghi per noi più interessanti girando tra i canali e i vicoli  in completa libertà.

La prima isola visitata è stata Burano, un’isola veramente spettacolare; le sue case sono completamente colorate con tante tonalità di colori: verde, arancione, blu, rosa fucsia, e tanti altri.

i colori delle case di Burano
i colori delle case di Burano
Arrivo a Burano
Arrivo a Burano

I colori sgargianti si notano già dal traghetto e una volta scesi sull’isola l’unico desiderio è quello di soffermarsi ad ammirare ogni casa che ha accessori che la rendono particolare; le tende delle porte in tono con l’intonaco, le finestre con qualche particolare carinissimo, che sia una pianta o un addobbo non ha importanza, l’insieme dei particolari rende queste case ognuna diversa dall’altra.

Le case colorate di Burano
Le case colorate di Burano
Le case colorate di Burano
Le case colorate di Burano
Le case di Burano
Le case di Burano
Le case colorate di Burano
Le case colorate di Burano

In Calle del Pistor si trova la casa più celebre dell’isola città, caratterizzata da tante forme geometriche dai colori vivaci, è la casa di Bepi Suà o Bepi delle caramelle.

La casa di Bepi Suà - Burano
La casa di Bepi Suà – Burano

Oltre che per le case colorate, Burano è conosciuta per i suoi merletti e ricami.

Burano
Burano

Si possono vedere ed acquistare in molte vetrine. Per chi fosse interessato a questa arte molto antica è possibile visitare il museo della Scuola del Merletto situato in Piazza Galuppi (https://museomerletto.visitmuve.it/)

Musero del Merletto - Burano
Musero del Merletto – Burano

Altra particolarità dell’isola è il campanile pendente della Chiesa di San Martino Vescovo, al cui interno si trova un dipinto della Crocifissione di Tiepolo, anche questo edificio si trova in Piazza Galuppi.

DSC_4632

Cosa abbiamo amato di più di Burano? La vita tranquilla che si respira, camminare tra i canali, nelle calli, soffermandosi  ad ammirare le case colorate molte con i panni stesi alle finestre, entrare nei piccoli negozi di artigianato ma soprattutto nei biscottifici dove vendono i biscotti locali, i buranelli o bussolà a forma di “S”, molto buoni!

biscotti buranelli o bussolà
biscotti buranelli o bussolà

A pochi minuti da Burano si trova l’isola di Torcello. Su questa isola si respira un’atmosfera di altri tempi. Seguendo il lungo viale che conduce alla piazza, si costeggia il rio principale e ci si imbatte nel famoso Ponte del Diavolo, un ponte privo di protezione sui lati (le cosiddette “spallette”)

Ponte del diavolo - Torcello
Ponte del diavolo – Torcello

Poco più avanti un secondo ponte porta alla piazza del paese.

Torcello
Torcello

Al centro di questa piazza è posto un trono in marmo, il cosiddetto Trono di Attila che risale al V secolo dopo Cristo. Esso veniva usato dal governatore dell’isola quando amministrava la giustizia e durante le riunioni del consiglio. Inoltre si trovano gli edifici più importanti dell’isola: il Palazzo dell’Archivio, che ospita il museo locale con all’interno una collezione di reperti d’epoca bizantina e medioevale, il Palazzo del Consiglio  in stile gotico e i due edifici religiosi dell’isola, la Chiesa di S. Fosca e la Basilica di Santa Maria Assunta eretta nel 639.

 

Piazza di Torcello
Piazza di Torcello

Nostra intenzione era visitare l’interno della basilica famosa per i suoi mosaici, purtroppo tutti questi edifici erano chiusi (l’apertura era prevista solo il sabato e la domenica) perciò abbiamo potuto visitarli solo dall’esterno.

Basilica di Santa Maria Assunta - Torcello
Basilica di Santa Maria Assunta – Torcello

Cosa abbiamo amato di più dell’isola di Torcello? I suoi giardini e i suoi orti, oltre ad essere ben tenuti all’interno contengono statue che contribuiscono ad abbellirli ancora di più.

I giardini di Torcello
I giardini di Torcello
Isola di Torcello
Isola di Torcello

Sull’isola sono presenti alcuni locali dove mangiare, noi vista l’ora abbiamo pranzato alla Taverna Tipica Veneziana, dove il cibo viene servito sopra piatti commestibili realizzati con varie tipologie di farine e con la forma di fiore.

Taverna tipica Veneziana - Torcello
Taverna tipica Veneziana – Torcello
Risotto alla buranella
Risotto alla buranella

 

Ultima tappa della giornata è stata Murano l’isola più grande della Laguna Veneta. E’ formata da sette isole collegate da ponti e la particolarità che l’accomuna a Venezia consiste nel fatto che è attraversata dal Canal Grande.

Il Canal Grande di Murano
Il Canal Grande di Murano
Il Canal Grande di Murano
Il Canal Grande di Murano

Quando si giunge sull’isola con il vaporetto si viene accolti dal faro, una costruzione cilindrica in pietra d’istria.

Il faro di Murano
Il faro di Murano

Il Duomo di Santa Maria e Donato è certamente la chiesa più importante dell’isola  (VII secolo); principalmente venne dedicata a Santa Maria, poi  nel 1125 vi furono collocate anche le spoglie di San Donato ed è per questo motivo che ora la chiesa si chiama così.

L’isola di Murano è famosa in tutto il mondo per la lavorazione del vetro soffiato, passeggiando tra le calli e vicoli è possibile ammirare botteghe e laboratori dove, oltre a comprare oggetti di vetro, si può assistere alla soffiatura del vetro. Noi abbiamo partecipato ad una piccola dimostrazione presso la Vetreria Artistica Internazionale, il proprietario ha creato in qualche minuto un cavallino di vetro.

Vetreria di Murano    IMG_20200711_180757

Per conoscere la storia del vetro è possibile visitare il Museo del Vetro, una costruzione in stile gotico,  affacciato sul canale (https://museovetro.visitmuve.it/).

Purtroppo abbiamo raggiunto l’isola nel primo pomeriggio e visto il caldo torrido non abbiamo dedicato a questa isola la giusta attenzione, ci ritorneremo sicuramente per terminare il nostro tour!

Queste tre isole sono tutte molto belle, ognuna ha la sua particolarità, noi le abbiamo apprezzate tutte, nonostante il caldo e siamo riusciti a visitarle tranquillamente in una giornata. E’ veramente una bella escursione che consiglio a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...