On the road tra Inghilterra e Scozia

By Cristina L.

Sapete qual è stata la mia reazione quando, in una fredda sera d’inverno, due amici mi hanno dato questa notizia “la prossima estate  trascorreremo le vacanze  tra Inghilterra e Scozia”??? Cuore a mille, occhi lucidi, eccitazione completa e sguardo supplichevole verso il marito che non ama il tempo inglese (“piove sempre!!” e aimè così è stato) per convincerlo che sarebbe stata una bellissima vacanza insieme agli amici di sempre.
Perciò da un viaggio nato quasi per caso, è uscita un’avventura bellissima, in un paese interessante da diversi punti di vista, paesaggistico, naturale, culturale, storico. Un road trip iniziato a Londra e terminato ad Edimburgo.

Ma ecco come ho organizzato, insieme agli amici Manuela e Marco, il viaggio. Di seguito le tappe con l’itinerario completo.

Informazioni generali

Giorni: 14 (dal 13 al 26 luglio 2019)
Luogo: Gran Bretagna,  da Londra ad Edimburgo
Persone in viaggio: 4 amici
Km percorsi: 1998,8 in macchina
                               235 in treno
                                181 a piedi
Mezzi di trasporto utilizzati
Volo: Ryanair (andata: Bologna – Londra; ritorno Edimburgo – Bologna);
Macchina: a noleggio per giorni 10 giorni, con la compagnia  Avis (Peugeot 3008 diesel, comoda per 4 persone) da Londra a Edimburgo;
Treno: da Edimburgo a Glasgow e ritorno
             da Glasgow a Stirling e ritorno;
Traghetto e bus: isole Ebridi (Isole di Mull, Iona e Staffa). Escursione effettuata con la compagnia West Coast Tours.
Metro a Londra: abbiamo comprato la Oyster card. La si può acquistare recandosi presso uno degli sportelli presenti qualsiasi stazione Tube, DLR, Overground, Tfl Rail e in alcune stazioni ferroviarie National Rail all’interno dell’area metropolitana di Londra e negli OysterTicket Stops . Il costo della Oyster è di £5, tale cifra è a titolo di deposito, la carta può essere restituita e anche i soldi che contiene all’interno (se la carta può essere acquistata in tanti punti vendita, la restituzione deve avvenire solo presso le stazioni delle metropolitana a Londra). Noi abbiamo ricaricato di 25£, visto che il nostro appartamento era in zona 5, comunque sufficienti per due giorni .
Uber a Glasgow (unica città visitata in cui è stato impossibile comprare biglietto per il bus con Carta di Credito, da non credere!).

Alloggi
Premessa: per i primi 10 giorni abbiamo viaggiato in quattro, per questo periodo abbiamo deciso di prendere quasi tutti appartamenti in affitto prenotati tramite Booking. Tutto bene tranne a Dunfries, dove avevamo prenotato una Guest house che si è rilevata una catapecchia vecchia e sporca e che abbiamo abbandonato dopo due minuti dal nostro arrivo! Gli ultimi 4 giorni siamo rimasti solo io e mio marito e per la prima volta abbiamo deciso di alloggiare in un ostello.
Londra: ICONIA Zona Bromley
L’appartamento era molto grande con due camere e due bagni, una grande cucina, completa di caffè e bustine di tè per la colazione,  soggiorno con un grandissimo divano; Mr. David ci ha accolto in maniera calorosa, dandoci informazioni utili per la nostra permanenza a Londra. L’appartamento è comodo ai bus e al treno che collegano Londra.
Liverpool: The Castle Collection, 14 Cook Street
Appartamento con due camere, un bagno e la cucina con angolo soggiorno con due divani. L’appartamento è ben arredato però, non so, c’era qualcosa che rendeva l’appartamento poco accogliente e un po’ asettico.
Dunfries: The Waverley Guest House
Appena arrivati questa struttura era chiusa e abbiamo dovuto chiamare un numero perché qualcuno arrivasse ad accoglierci. Sono bastati 5 minuti per scappare, la struttura era fatiscente e soprattutto sporca. Dopo abbiamo soggiornato al Huntingdon B&B : ottimo bed and breakfast, situato vicino al centro di Dunfries, con parcheggio privato; ben arredato e accogliente gestito da un signora e la sua famiglia, tutti molto gentili. La mattina abbiamo mangiato la colazione in una ambiente arredato con gusto e soprattutto accogliente. La colazione tipica scozzese è stata ottima!!!
Oban: Hayfield Apartment
Appartamento vicino al centro con parcheggio privato. L’appartamento è situato al piano terra con accesso diretto sulla strada. Composto da due camere (di cui una affacciata sulla strada principale e con finestre non apribili), un bagno, una sala e una cucina con lavastoviglie e lavatrice. Il proprietario ci ha cordialmente accolto fornendoci il necessario per la colazione e suggerendoci alcuni luoghi dove poter mangiare (una curiosità: la casa ci dava la sensazione di avere il pavimento leggermente in discesa è stato stranissimo camminare in questa situazione!!
Inverness: Gorsebank View
Villetta a schiera di nuova costruzione, in un quartiere fuori dal centro di Inverness, (il centro non è raggiungibile a piedi) ma con parcheggio davanti a casa. Al piano terra sala, cucina (con lavatrice e lavastoviglie) bagno e giardino privato, al secondo piano due camere e un bagno. Casa molto bella, direi la più bella in cui abbiamo soggiornato durante tutto il viaggio, anche se lontana dal centro.
Leith: Coburg street
Bell’appartamento con due camere e due bagni, una bella cucina grande con sala e divani. Parcheggio privato.
Glasgow: Euro Hostel Glasgow
E’ stata una esperienza soggiornare in un ostello, dovevamo farlo una volta nella vita e visto che al momento della prenotazione c’era ancora a disposizione una camera con il bagno privato abbiamo deciso di provare. La camera era veramente molto piccola come il bagno dove l’illuminazione aveva un po’ di problemi, la luce si accendeva e si spegneva ogni due minuti. Siamo sopravvissuti, però non lo consiglio.
Edimburgo: City LiveInn, Growe street
Camera con bagno all’interno di un appartamento con cucina in comune. Siamo stati veramente poche ore, il volo per Bologna lo avevamo molto presto. Comodo alla fermata del bus Airlink 100 per l’aeroporto.

Itinerario diviso in tappe

1° tappa 13-14/7 Londra
2° tappa 15/7 Londra – Liverpool
3° tappa 16/7 Liverpool – Dunfries
4° tappa 17-18/7 Dunfries – Oban
5° tappa 19-20/7 Oban – Inverness
6° tappa 21/7 Inverness – Edimburgo
7° tappa 22-24/7 Glasgow (Stirling)
8° tappa 25/7 Edimburgo

Itinerario giorno per giorno

1° tappa 13-14/7 Londra

Il nostro soggiorno a Londra è durato solo due giorni, in così poco tempo non si poteva  visitare tutta la città. Abbiamo deciso di vedere alcuni quartieri e luoghi più conosciuti, come Westminster, Notting Hill e la zona di South Bank,  passeggiando tra piazze, vie e parchi che in questa città hanno un fascino veramente particolare.

Cosa abbiamo visitato? Ne parlerò meglio in un articolo dedicato solo a Londra.

Il tamigi - Londra
Il tamigi – Londra

2° tappa 15/7 Londra – Liverpool

Tappa di passaggio, per raggiungere la Scozia. Liverpool si trova a poco più di 350 chilometri a Nord Est di Londra. E’ famosa per essere la città natale di uno dei gruppi musicali più rinomati di tutti i tempi: i Beatles. Passeggiando nel centro infatti è possibile incontrare alcuni luoghi dove il gruppo musicale si esibiva; in Mathew St. si può vedere la statua di John Lennon, il Wall of fame e  the Cavern Club, il mitico locale dove i Beatles si esibivano.

Statua di John Lennon - Liverpool
Statua di John Lennon – Liverpool
The Cavern club-  Liverpool
The Cavern club- Liverpool

 

Liverpool One, è un centro commerciale di 154.000 m²; è il quartiere commerciale più grande e famoso della città, ha una grande terrazza sulla parte superiore dove le persone possono trascorrere il tempo libero e vedere eventi proiettati su un maxi schermo.

Albert Dock: dichiarata patrimonio dell’Unesco, questa zona portuale è costituita da una serie di ex magazzini interamente realizzati in mattoni, pietra e ghisa ora  adibiti a musei e negozi.

Albert Dock -  Liverpool
Albert Dock – Liverpool

Le Three Graces sono i tre edifici simbolo: il Royal Liver Building sfoggia, in cima alle due torri, i Liver Bird, simboli della città. Il Cunard Building è il palazzo che ricorda lo stile rinascimentale fiorentino e il Port of Liverpool Building. Proprio di fronte alle tre Grazie si trova la statua dei Beatles.

Statua dei Beatles - Liverpool
Statua dei Beatles – Liverpool
Three Graces - Liverpool
Three Graces – Liverpool

Anfield Stadium è lo stadio calcistico che dal 1892 ospita le gare casalinghe del Liverpool Football Club.

Stanley park, situato tra i due stadi di Liverpool. Il giardino è ben curato e ha grandi aiuole piene di fiori colorati.

Stanley park - Liverpool
Stanley park – Liverpool

Liverpool Cathedral È la cattedrale anglicana della città. Maestosa all’esterno e all’interno, è considerata tra le più importanti della Gran Bretagna. Al suo interno si trova un bar e un negozio di souvenir.

Liverpool Cathedral
Liverpool Cathedral

3° tappa 16/7  Liverpool – Dunfries

Finalmente arriviamo in Scozia! Durante il percorso abbiamo sostato al Lake District National Park e precisamente a Glenridding, un delizioso paesino sul lago Ullswater.

Ullwater Lake
Ullwater Lake
Ullwater Lake
Ullwater Lake

In serata l’arrivo a Dunfries, non è stato molto piacevole. Prima l’alloggio, dal quale siamo scappati per la disperazione, in seguito la cena. Purtroppo quando siamo andati a cercare un ristorante. erano passate le 20,30 e nessuno aveva più la cucina aperta, per fortuna abbiamo trovato una pizzeria da asporto “Ivanos”,  che ci ha preparato due pizze prima di chiudere (il proprietario è italiano). Che giornata!!!!

A parte le disavventure, Dunfries è un paesino piacevole, attraversata dal River Nith; qui abbiamo potuto ammirare uno dei ponti più antichi della Scozia con una struttura arcuata in stile gotico che risale al XII secolo.

Dunfries
Dunfries
Dunfries
Dunfries
Ponte del XII sec. Dunfries
Ponte del XII sec. Dunfries

4° tappa 17-18/7 Dunfries – Oban

Oggi la tappa è impegnativa, abbiamo visitato tanti luoghi prima di arrivare ad Oban.

Drumlanrig Castle costruito tra il 1679 e il 1689 con una caratteristica arenaria rosa, costituisce un esempio dell’architettura rinascimentale della fine del XVIII secolo. Il castello ha 120 stanze arredate con opere d’arte, mobili francesi e oggetti di antiquariato, 17 torrette e 4 torri.

Drumlanrig Castle
Drumlanrig Castle

Paisley è una città situata nella zona centro-occidentale delle Lowlands scozzesi, a circa 7 miglia ad sud-ovest di Glasgow. Purtroppo siamo arrivati che pioveva a dirotto, perciò la visita è stata breve ma molto interessante.
L’abbazia di Paisley, era in precedenza un monastero cluniacense, attualmente è una diocesi della Chiesa di Scozia, situata sulla riva orientale del fiume Cart, nel centro della città. L’abbazia è il luogo di sepoltura dei primi Stuart ed ospita oggi anche la Barochan Cross, croce celtica probabilmente risalente al X secolo.

Thomas Coats Memorial Church Paisley
Thomas Coats Memorial Church Paisley

La Thomas Coats Memorial Church è un esempio di architettura neogotica costruito in arenaria rossa. Domina la città con la sua guglia centrale alta oltre 60 metri..

Loch Lomond è una delle località più affascinanti e rappresentative della Scozia. Questo lago si trova nel cuore del Loch Lomond & The Trossachs National Park, circondato da incantevoli villaggi, immense campagne e colline.

La prima tappa è stata Balloch, una deliziosa cittadina che si affaccia sul Loch Lomond, da cui partono diverse crociere e diverse escursioni in battello, decidiamo di fare un percorso pedonale intorno al lago interrotto però da una fitta pioggia.

Balloch
Balloch
Balloch
Balloch

La tappa successiva è Inveraray, ci arriviamo percorrendo la A83 e attraversando il Rest and be Thankful, un passo di montagna che offre la vista di paesaggi incredibili e… molto nebbiosi. La cittadina di Inveraray sorge sulle sponde del Loch Fyne. La via principale ha casette bianche che ospitano negozietti, ristoranti e un grande spazio verde in riva al lago. In questo paese si trova anche un bellissimo castello, che non abbiamo avuto il tempo di visitare.

Inveraray
Inveraray
Rive del Loch Fyne  Inveraray
Rive del Loch Fyne Inveraray

Lasciata Inverary, lungo la strada per raggiungere Oban si scorge il Kilchurn Castle, un castello affascinante affacciato su Loch Awe ed immerso in una cornice da fiaba.

Kilchurn Castle
Kilchurn Castle

Ultima tappa della giornata è Oban, una deliziosa cittadina sul mare, punto strategico per raggiungere le isole Ebridi.

Oban si può visitare a piedi, ci sono molti negozi  lungo la strada che raggiunge il porto. Luoghi di interesse della cittadina sono la distilleria di whisky, situata in prossimità del porto, la McCraig Tower situata sulla collina in una posizione panoramica, il porto con tanti ristoranti. Oban viene definita  la Capitale scozzese del pesce fresco, infatti la città gode di una lunga tradizione peschereccia e offre numerosi ristoranti che servono pesce e frutti di mare pescati in giornata. Dal porto si può ammirare un tramonto fantastico…
Oban

Tramonto sul porto di Oban
Tramonto sul porto di Oban

Ad Oban siamo rimasti due giorni, il secondo giorno abbiamo effettuato una escursione in alcune isole che fanno parte dell’arcipelago delle Ebridi: Mull, Iona e Staffa. Del tour organizzato dalla West Coast Tour che si trova davanti al porto,  ve ne parlerò in un post separato.

5° tappa 19-20/7 Oban –Inverness

Anche questa tappa è stata piena di luoghi interessanti. Purtroppo il tempo nebbioso non ci ha permesso di godere in pieno dei panorami scozzesi.

Fort William si trova all’ombra dell’imponente Ben Nevis, la montagna più alta del Regno Unito.
Fort William

Duncansburgh Church - Fort Williams
Duncansburgh Church – Fort Williams

In questa località inizia anche il Caledonian Canal, il lungo canale artificiale che mette in comunicazione tutti i loch della Great Glen collegando l’Atlantico al Mare del Nord.
Fort William è chiamata la capitale britannica delle attività all’aperto ed è la meta perfetta per chi ama le escursioni in montagna, l’alpinismo, le gite in barca, la pesca, la mountain bike o passeggiate nella natura.

Neptune’s Staircase vicino a Fort William è un sistema di 8 chiuse che fa parte del Caledonian Canal, una via navigabile che taglia le Highlands da nord-est a sud-ovest. Per attraversare le chiuse del Neptune’s Staircase un’imbarcazione impiega circa 90 minuti.

Neptune’s Staircase
Neptune’s Staircase

Viadotto di Glenfinnan costruito nel 1901. Maestoso ed affascinante, con le sue 21 arcate è impressionante e inconfondibile. Questo viadotto è diventato famoso in quanto è apparso nel film di Harry Potter. Questo luogo si trova lungo la famosa strada, conosciuta come “Road to the isles“ una strada panoramica che collega Fort William a Mallaig.

Viadotto di Glenfinnan
Viadotto di Glenfinnan

Glenfinnan Monument

Questa colonna, sormontata dalla stata di un highlander in kilt, fu eretta nel 1815 all’estremità settentrionale del Loch Shiel, nel luogo in cui Bonnie Price Charlie levò per la prima volta il suo stendardo.

Glenfinnan Monument
Glenfinnan Monument

The commando memorial Il monumento è un tributo a tutti i Commando caduti nella seconda guerra  mondiale tra il 1949 e il 1951; il gruppo di 3 statue in bronzo è alto circa 5.2 metri  e i 3 militari guardano a sud verso le cime del Ben Nevis .

The Commando Memorial
The Commando Memorial

Glenmoriston è un paese sulla strada per il Loch Ness; abbiamo fatto una sosta in quanto passando abbiamo intravisto un bellissimo ponte antico sul River Moriston, luogo immerso in una natura incontaminata.

Ponte sul River Moriston
Ponte sul River Moriston
River Moriston
River Moriston

Urquhart Castle Le rovine di questa fortezza sorgono sulle rive del Loch Ness, in una posizione strategica, formando uno scenario affascinante. L’Urquhart Castle ha ricoperto diversi ruoli importanti nelle guerre di indipendenza scozzesi fu al centro di un’elevata quantità di azioni e spargimenti di sangue tra il XIII e il XVII secolo. Le ultime truppe presidiarono l’Urquhart Castle durante le rivolte Giacobite, e lo fecero esplodere quando l’abbandonarono. Nonostante siano rimaste solo rovine, si riesce ancora ad immaginare  quale possa essere stato l’antico splendore e l’imponenza di questo castello.

Urquhart Castle
Urquhart Castle
Urquhart Castle
Urquhart Castle

Loch Ness è un grande lago d’acqua dolce delle Highlands scozzesi, situato a sud-ovest di Inverness. Questo lago è noto per i presunti avvistamenti del mitico Nessie, il mostro di Loch Ness. Lungo tutto il lago si possono effettuare passeggiate in mezzo alla natura.

Urquhart Castle and Loch Ness
Urquhart Castle and Loch Ness

.

Il secondo giorno di sosta a Inverness abbiamo visitato la zona a nord della città; abbiamo costeggiato il Cromarty Firth attraversando le campagne scozzesi, questo angolo delle Highlands ha paesaggi veramente suggestivi.
Partendo da Inverness in direzione nord (strada A9) abbiamo attraversato il lungo Cromarty Bridge, il panorama è spettacolare dal colore del cielo al colore del mare per non parlare del colore verde delle colline. 

Cromarty Bridge
Cromarty Bridge

La prima tappa della giornata doveva essere il Fyrish Monument; dopo aver parcheggiato la macchina ci siamo addentrati nel bosco pieno di mirtilli però purtroppo non abbiamo trovato il monumento, neanche google maps ci ha saputo indicare il sentiero esatto.
Abbiamo poi visitato la Distilleria Balblair, vicino alle rive del fiordo di Dornoch ai piedi delle colline. Dopo aver visionato un breve filmato sulla distilleria siamo stati  accompagnati nella visita della distilleria e di alcune cantine piene di botti. Visita molto interessante e gratuita.

Distilleria Balblair
Distilleria Balblair
Distilleria Balblair
Distilleria Balblair

Castello Dunrobin: si trova sulla costa orientale delle Highlands settentrionali e si affaccia sul Moray Firth. Il Castello  risale all’inizio del 1300 e  assomiglia a un castello francese con guglie coniche che gli infondono un fascino particolare.

Brora ci siamo fermati in questo paesino perché attirati da un parco proprio in riva al mare, abbiamo scoperto un villaggio veramente grazioso, tranquillo e pieno di fascino.

Brora
Brora
Brora
Brora
Clock Tower War Memorial
Clock Tower War Memorial

A pochi minuti di auto lungo Nord A9 da Dunrobin Castle si trova Carn Laith un broch dell’età del ferro affacciato sul mare.

Carn Laith
Carn Laith

Culloden Moor è un sito storico di importanza Nazionale, è il luogo dove nel 1746 le truppe inglesi sconfissero l’ultima rivolta scozzese per l’indipendenza, finita con la Vittoria inglese. E’ interessante visitare questo luogo, è molto  toccante passeggiare in mezzo alla brughiera  circondato dalle bandiere e dalle lapidi dei vari clan scozzesi.

Culloden Moor
Culloden Moor
Culloden Moor
Culloden Moor

Cava Cairns  (cairn = un tumulo funerario, una costruzione di pietre poste una sopra l’altra, a secco) è un sito dell’Età del Bronzo che veniva usato per svolgere riti cerimoniali funerari circa 4000 anni fa. E’ composto da tre camere funerarie di pietra costruite in diversi periodi e da alcune standing stones. Accanto alle tre camere funerarie si trovano anche singole pietre disposte a cerchio. Ingresso gratuito senza limitazioni di orario.

Cava Cairns
Cava Cairns
Cava Cairns
Cava Cairns

6° tappa 21/7 Inverness – Leith

Inverness è una delle città più antiche di Scozia  ed è considerata la “capitale delle Highlands”. Abbiamo fatto una breve passeggiata tra le stradine del centro ammirando gli edifici storici raggiungendo il ponte sul fiume Ness.

Iinverness
Iinverness
Fiume Ness - Inverness
Fiume Ness – Inverness

Sulla collina affacciato sul fiume sorge il castello di Inverness; della fortezza originale risalente al 1057, non rimane quasi nulla, l’edificio in pietra arenaria attuale venne costruito nel 1836 per ospitare il tribunale locale.

Il Castello di Inverness
Il Castello di Inverness

Stonehaven  è una località sul Mare del Nord della Scozia ha una bel lungo mare dove è possibile fare lunghe passeggiate.

Stonehaven beach
Stonehaven beach

Dunnottar Castle si trova nei dintorni di Stonehaven; è un castello in rovina situato a picco sul mare, su uno promontorio roccioso. Ha un fascino particolare come tutti i castelli scozzesi.

Dunnottar Castle
Dunnottar Castle

St. Andrews è una città universitaria, ex borgo reale, situato sulla costa orientale del Fife. Passeggiando tra le vie di questa cittadina abbiamo visitato:

la cattedrale di St. Andrews risalente all’VIII secolo, l’Universitàuna delle più famose e rinomate del Regno Unito,  fondata nel 1413. Saint Andrews Castle sorge su di un promontorio roccioso sopra una piccola spiaggia affacciata sul mare.

Saint Andrews Castle
Saint Andrews Castle
University of St. Andrews
University of St. Andrews

Falkland è un grazioso paese con le casette in mattoni; si trova distante  pochi chilometri da Edimburgo. Nel centro cittadino si trova il  Falkland Palace, il palazzo reale. Fu costruito tra il 1450 da Giacomo IV sui resti di un antico fortino dei conti di Fife. Bella la piazza con al centro la  Fontana di Bruce e la Parish Church circondata da verdi giardini. Purtroppo la pioggia incessante non ci ha permesso di visitarla al meglio.

Falkland
Falkland

7° tappa 22-24/7 Edimburgo – Glasgow

Il mattino e parte del pomeriggio li abbiamo trascorsi ad Edimburgo. Visto il breve tempo a disposizione e la bella giornata (finalmente!!!) abbiamo passeggiato lungo la Royal Miles, dal Castello a Holyrood e lungo la Prince Street attraversando i giardini  che in questo periodo sono frequentati da tantissime persone.

Prince Street Garden
Prince Street Garden
Edimburgh castle
Edimburgh castle
Ross Fountain  e il castello Edimburgo
Ross Fountain e il castello Edimburgo

Nel pomeriggio abbiamo salutato i nostri amici che rientravano in Italia mentre  mio marito ed io siamo partiti in treno per GLASGOW dove abbiamo trascorso due giorni, di cui uno a Stirling. Di queste due città ne parlerò in un altro post.

8° tappa 25/7 Glasglow – Edimburgo 

Passeggiata serale ad Edimburgo, assaporando la bellezza della città e la sua storia. Abbiamo visitato una parte dell’Università le cui origini risalgono al 1582. Oltre ad essere una delle più antiche università è considerata una delle università più grandi del Regno Unito.

University of Edimburgh
University of Edimburgh

Viaggio fantastico, forse un po’ di corsa, infatti abbiamo visitato velocemente alcuni luoghi e  tralasciato alcuni altri, ma le località da visitare erano veramente tante.

Sicuramente la prossima volta strutturerò il viaggio con tappe di durata più lunghe e concederò più tempo alle escursioni nella natura godendo appieno della natura e dei paesaggi che la Scozia offre.

COSA MI E’ PIACIUTO E COSA NON MI E’ PIACIUTO?

Le highlands sono sicuramente il luogo che ho apprezzato di più, la natura è strabiliante, i colori dei paesaggi sono fantastici come anche il colore del cielo che varia ogni 5 minuti, per non parlare dei tramonti che sono veramente mozzafiato. Edimburgo è la mia città preferita; già durante la mia prima visita mi era rimasta nel cuore perciò è sempre un piacere ritornaci, ogni volta scopro qualche angolo diverso.

Cosa non mi è piaciuto? Non ho apprezzato molto le città di Liverpool e Glasgow, sono grandi città con edifici belli e zone della città interessanti ma nell’insieme non mi hanno lasciato un bel ricordo.

8 risposte a "On the road tra Inghilterra e Scozia"

  1. Che bellissima vacanza!
    Mi hai fatto proprio venire voglia di ritornarci.
    La mia migliore amica abita a York e quindi ci torniamo sempre con piacere.
    Per qualche anno con la scusa di passare a prendere mia figlia che andava lì per studio, ci siamo fatti le vacanze in giro per Inghilterra e Scozia.
    Ma c’è ancora così tanto da vedere.
    Le tue foto sono molto belle ed il verde inglese è di tonalità inimmaginabili, non ci credi nemmeno quando sei lì.
    Dona davvero un senso di pace.
    Complimenti per il tuo bel post!

    "Mi piace"

      1. Allora organizza un altro bel giro!!
        E’ fantastico farsi prendere da questa smania di vedere, vedere… ed io ho 56 anni…
        L’ho fatto da poco.
        Sono stata ad Aprile a Napoli con mio marito.
        Ho insistito talmente tanto che a Fine Ottobre ci tornerò con mia figlia.
        Certi luoghi ti lasciano con il desiderio profondo di tornare, come se ci fosse qualcosa di tuo rimasto lì ad attenderti.
        Bisogna assecondare queste voglie, ci fa bene!
        Per lo meno ci si prova
        E poi è anche così bello organizzarli i viaggi. Si inizia a viaggiare già con la mente.

        "Mi piace"

  2. Edimburgo è una bellissima città in effetti!
    Bellissimo anche il tour che hai fatto.
    Io andrò in Scozia tra tre settimane per la quarta volta.
    Il mio giro Sarà: Loch Lomond – Glencoe – Isola di Skye e Loch Lomond di nuovo nel ritorno. Per un totale di una settimana 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...